Importazione sigarette elettroniche dalla Cina: facciamo il punto

In questo periodo il nostro team, che tra gli altri servizi offerti si occupa anche di consulenza commerciale ad aziende italiane ed inglesi sul mercato cinese, ha ricevuto da un nuovo cliente l’incarico di trovare il miglior fornitore possibile per garantire uno stabile e qualitativamente elevato servizio di importazione sigarette elettroniche dalla Cina.

Importazione sigarette elettroniche dalla Cina: facciamo il puntoTralasciando in questa sede le diatribe sulla tassazione, se fanno male o fanno “meno male” e tutte le relative pressioni delle lobby coinvolte, in questo articolo noi della redazione di ChinaItaly.info facciamo il punto sull’importazione di sigarette elettroniche dalla Cina visto che è un servizio che forniamo a diversi clienti in Italia e Regno Unito e il nostro team ha ormai una conoscenza definitiva del settore.

Per prima cosa va chiarito che noi non vendiamo sigarette elettroniche. Noi raccogliamo le indicazioni dal cliente interessato, selezioniamo il miglior fornitore sul mercato seguendo i requisiti ricevuti, e mettiamo in contatto il cliente interessato all’importazione di sigarette elettroniche con il miglior fornitore in Cina disponibile al momento. Non ci fermiamo qui, ovviamente: grazie al lavoro svolto dalle persone impiegate nel nostro ufficio di corrispondenza a Pechino, negoziamo “Cina su Cina” il miglior prezzo e le migliori condizioni possibili, lasciando le discussioni e tutte le procedure di controllo qualità a nostri colleghi cinesi dell’ufficio locale. In questo modo, riusciamo a ottenere qualità, garanzie, servizio, prezzo, assistenza, ottima relazione con il fornitore cinese.

I nostri fornitori cinesi selezionati forniscono il “solito” kit iniziale, e anche i vari pezzi di ricambio come i liquidi per le ricariche e le batterie. Sulle ricariche c’è da divertirsi: si possono importare dalla Cina ricariche per sigarette elettroniche agli aromi di tabacco ai sapori di frutta, di verdura (c’è anche il pomodoro), o “strane” note aromatiche ispirate ai pop corn, al torrone o al tiramisù. Tornando seri, tra le altre che trattiamo segnaliamo le ricariche al propoli, con effetti lenitivi per chi ha problemi di mal di gola.

La maggior parte dei migliori fornitori cinesi di sigarette elettroniche si trovano a Shenzhen, nella regione cinese del Guangdong, che si trova a sud-est vicino Hong Kong. Dopo le prime importazioni, il responsabile cinese del nostro ufficio corrispondente a Pechino si è recato lì di persona per verificare sul posto tutta la filiera produttiva e la qualità complessiva del servizio fornito. Da quel momento, subito dopo la fatidica “stretta di mano” in perfetto stile cinese, le nostre relazioni si sono ancora di più infittite e ora riusciamo a far importare sigarette elettroniche dalla Cina di ottima qualità al miglior prezzo possibile, con le condizioni richieste dai nostri clienti interessati ad importarle.

I fornitori cinesi di sigarette elettroniche che abbiamo selezionato forniscono prodotti dotati di tutte le necessarie certificazioni: CE, Rohs, Rosh2, EMC, LVD. Ogni prodotto importato arriva con un test report ed è perfettamente legale e commercializzabile legalmente in Italia e Gran Bretagna.

Alcuni tra i prodotti che i nostri fornitori cinesi selezionati offrono per l’importazione:

  • EGO-W
  • EGO-C
  • VAMO (Batteria grande a voltaggio variabile)
  • Batterie 650/900 a voltaggio variabile EGO-TWIST
  • Power Bank (carica batterie portatili)
  • Caricabatterie USB adattatore 220v
  • Carica batterie 420 mAh USB per batterie Ego

Se avete bisogno di aiuto per il vostro progetto di importazione sigarette elettroniche dalla Cina, contattateci qui.

Tags:

I cinesi non muoiono mai, di Oriali e Staglianò

“Lavorano, guadagnano, cambiano l’Italia. E per questo ci fanno paura.”

I cinesi non muoiono mai

Questo libro di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò, 236 pagine, è molto interessante e noi lo consigliamo, soprattutto a chi non conosce i cinesi da vicino e magari ne è incuriosito per motivi di lavoro o personali.

Non tutti sanno che la comunità italiana di cinesi è la più numerosa d’Europa, e forse è anche quella che si sta sviluppando più velocemente. I cinesi in Italia erano “solo” 2.000 nel 1982, nel 1992 erano già arrivati a 20.000, a 60.000 nel 2000 e oggi sono circa 150.000. Una cifra pazzesca, considerando tutte le difficoltà che sta attraversando il nostro Paese, che certo in questi anni non sta crescendo al ritmo della grande Cina.

La storia dei cinesi in Italia coincide con la storia dei cinesi a Milano, perché fu proprio lì che all’inizio del ‘900 arrivarono i primi immigrati dalla Cina. Erano tutti maschi, e provenivano tutti dalla provincia costiera dello Zhejiang, una regione che ha per capoluogo Hangzhou e si trova a sud di Shanghai.

I cinesi in Italia, all’inizio della loro storia nel nostro Paese, venivano da uno Stato chiuso, isolato politicamente e geograficamente, poverissimo. Oggi i cinesi arrivano in Italia lasciando una superpotenza, la seconda al mondo, che solo con il suo nome incanta, con il suo boom economico inquieta, e con la sua forza di volontà sta trasformando il pianeta.

Chi sono i cinesi in Italia?

Se da una parte rappresentano la realtà migrante meglio inserita nel tessuto economico e produttivo, dall’altra forse faticano un pò ad integrarsi a livello sociale. Sicuramente la comunità dei cinesi in Italia è quella più dinamica, la più tranquilla, ma senza ombra di dubbio quella meno conosciuta tra le presenti nel nostro paese.

Perché dei cinesi non si sa veramente nulla?

Accompagnati da una numerosa letteratura di luoghi comuni e dicerie pittoresche (“Servono carne di cane nei ristoranti“, “Non muoiono mai“), i cinesi in realtà sono un popolo ottimista, che ha voglia di costruirsi un futuro, e per farlo è fermamente intenzionata a LAVORARE DURO. Hanno un futuro davanti e vogliono prenderselo, senza lamentarsi. Su questo, forse una parte della nostra gioventù nazionale dovrebbe riflettere, e magari prendere esempio.

I cinesi non muoiono mai, di Oriali e Staglianò

I cinesi non muoiono mai
un libro di Raffaele Oriali e Riccardo Staglianò

I cinesi sono ovunque, questo non è un luogo comune, è la realtà. Nel reportage dall’Italia di oggi scritto da Oriali e Staglianò, si raccontano i cinesi della provincia italiana passando per Torino e Matera, la grande Milano, il ricco Nordest, la “rossa” Prato, Roma Capitale e la bella Napoli.

In “I cinesi non muoiono mai” si osserva la comunità cinese italiana, e dalle pagine emerge anche un’immagine particolare del nostro Paese: un’Italia spaventata, rassegnata, e stanca, molto stanca. Un Paese che guarda con attenzione, e sospetto, chi investe nel lavoro, nelle proprie capacità e nelle nuove generazioni, e si muove dandosi da fare. Molto.

Un libro che noi di ChinaItaly.info vi consigliamo di leggere.

I cinesi non muoiono mai
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò
236 pagine
Editore Chiarelettere, collana Principioattivo

Tags: ,

Annuncio di lavoro: INGEGNERE MECCANICO neolaureato/ando con CINESE FLUENTE

Annuncio di lavoro: INGEGNERE MECCANICO neolaureato/ando con CINESE FLUENTEImportante azienda internazionale, leader nel proprio settore ricerca:

INGEGNERE MECCANICO neolaureato/ando CON CINESE FLUENTE

SEDE DI LAVORO

  • Provincia di Milano

La persona dovrà interfacciarsi con clienti e fornitori di nazionalità cinese, occupandosi di varie attività a supporto dei progetti in essere.

REQUISITI MINIMI

  • Laurea o Laueando/a in ingegneria, preferibilmente meccanica
  • Ottima conoscenza della lingua cinese (se madrelingua cinese, sarà considerato un requisito preferenziale)
  • Ottima conoscenza della lingua inglese

INQUADRAMENTO E RETRIBUZIONE

  • se LAUREATO: Contratto a tempo determinato
  • se LAUREANDO: Stage + contratto a tempo determinato

Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.

E’ possibile inviare il proprio curriculum contenente la liberatoria al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 30/03 a info@chinaitaly.info.

Tags:


Pubblicità

Spacer