I cinesi non muoiono mai, di Oriali e Staglianò

“Lavorano, guadagnano, cambiano l’Italia. E per questo ci fanno paura.”

I cinesi non muoiono mai

Questo libro di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò, 236 pagine, è molto interessante e noi lo consigliamo, soprattutto a chi non conosce i cinesi da vicino e magari ne è incuriosito per motivi di lavoro o personali.

Non tutti sanno che la comunità italiana di cinesi è la più numerosa d’Europa, e forse è anche quella che si sta sviluppando più velocemente. I cinesi in Italia erano “solo” 2.000 nel 1982, nel 1992 erano già arrivati a 20.000, a 60.000 nel 2000 e oggi sono circa 150.000. Una cifra pazzesca, considerando tutte le difficoltà che sta attraversando il nostro Paese, che certo in questi anni non sta crescendo al ritmo della grande Cina.

La storia dei cinesi in Italia coincide con la storia dei cinesi a Milano, perché fu proprio lì che all’inizio del ‘900 arrivarono i primi immigrati dalla Cina. Erano tutti maschi, e provenivano tutti dalla provincia costiera dello Zhejiang, una regione che ha per capoluogo Hangzhou e si trova a sud di Shanghai.

I cinesi in Italia, all’inizio della loro storia nel nostro Paese, venivano da uno Stato chiuso, isolato politicamente e geograficamente, poverissimo. Oggi i cinesi arrivano in Italia lasciando una superpotenza, la seconda al mondo, che solo con il suo nome incanta, con il suo boom economico inquieta, e con la sua forza di volontà sta trasformando il pianeta.

Chi sono i cinesi in Italia?

Se da una parte rappresentano la realtà migrante meglio inserita nel tessuto economico e produttivo, dall’altra forse faticano un pò ad integrarsi a livello sociale. Sicuramente la comunità dei cinesi in Italia è quella più dinamica, la più tranquilla, ma senza ombra di dubbio quella meno conosciuta tra le presenti nel nostro paese.

Perché dei cinesi non si sa veramente nulla?

Accompagnati da una numerosa letteratura di luoghi comuni e dicerie pittoresche (“Servono carne di cane nei ristoranti“, “Non muoiono mai“), i cinesi in realtà sono un popolo ottimista, che ha voglia di costruirsi un futuro, e per farlo è fermamente intenzionata a LAVORARE DURO. Hanno un futuro davanti e vogliono prenderselo, senza lamentarsi. Su questo, forse una parte della nostra gioventù nazionale dovrebbe riflettere, e magari prendere esempio.

I cinesi non muoiono mai, di Oriali e Staglianò

I cinesi non muoiono mai
un libro di Raffaele Oriali e Riccardo Staglianò

I cinesi sono ovunque, questo non è un luogo comune, è la realtà. Nel reportage dall’Italia di oggi scritto da Oriali e Staglianò, si raccontano i cinesi della provincia italiana passando per Torino e Matera, la grande Milano, il ricco Nordest, la “rossa” Prato, Roma Capitale e la bella Napoli.

In “I cinesi non muoiono mai” si osserva la comunità cinese italiana, e dalle pagine emerge anche un’immagine particolare del nostro Paese: un’Italia spaventata, rassegnata, e stanca, molto stanca. Un Paese che guarda con attenzione, e sospetto, chi investe nel lavoro, nelle proprie capacità e nelle nuove generazioni, e si muove dandosi da fare. Molto.

Un libro che noi di ChinaItaly.info vi consigliamo di leggere.

I cinesi non muoiono mai
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò
236 pagine
Editore Chiarelettere, collana Principioattivo

Tags: ,

Leave a Reply

Per favore completa il controllo antispam,
poi clicca sul bottone "Submit Comment".

Pubblicità

Spacer